Bridging Visas

Il Dipartimento definisce come Bridging Visa una categoria di visti che ‘ti permette di rimanere in Australia mentre viene presa una decisione in merito al tuo visto’.

 

Tutto ciò che c’è da sapere sul bridging visa:

  • Ci sono 7 tipi di Bridging Visas (A, B, C, D, E, F, R)
    Spesso leggete il nome abbreviato in BV (BVA, BVB, etc)
  • Un Bridging Visa ci viene concesso solo quando applichiamo un visto dall’interno dell’Australia.
  • Un bridging Visa non è mai attivo finché il visto che avevamo prima non scade
  • Fatte salve alcune eccezioni, un bridging Visa riflette le condizioni che erano state apposte al visto precedente.

Le differenze tra i vari Bridging Visas:

– BVA: è il più comune che ci permette di attendere l’esito di un visto senza dover uscire alla scadenza di quello precedente. Attenzione: non permette di lasciare l’Australia.
– BVB: questo BVB può essere richiesto quando si desidera viaggiare mentre ci si ritrova in Bridging Visa. Ti permette di lasciare il paese ed anche di rientrare. La conversione ha un costo.
– BVC, BVD e BVE: questi bridging visas servono a rettificare stati di immigrazione anomali come assenze di visto, applicazioni invalide oppure overstays.
– BVF e BVR: visti poco comuni. Il primo a tutela di presunte vittime di traffico di persone mentre il secondo consente di uscire dalla detenzione mentre ci si appresta a lasciare l’Australia.

Contattaci subito per una consulenza!