10 curiosità sull’Australia che non ti aspetteresti o non sapevi!

Quanto ne sai davvero sull’Australia? Sei curioso o vuoi saperne di più per fare bella figura con i tuoi amici?

In questo articolo vedremo le 10 curiosità più assurde che nasconde questa terra straordinaria quanto misteriosa come l’Australia.

Sei pronto? iniziamo.

L’australia è gigante 

L’Australia è grande quanto tutta l’Europa, isole comprese. Per rendere meglio l’idea possiamo considerare Lisbona e Mosca come riferimento per calcolare la distanza tra il punto più a est e quello più a ovest dell’Australia. Ma, c’è di più. All’interno del Paese esiste una farm che in termini di grandezza è paragonabile a tutto il Belgio. Pazzesco, vero?

In Australia ci sono più canguri che persone 

Non è un caso se l’Australia è chiamata la terra dei canguri. Effettivamente ci sono più canguri che persone, non è uno scherzo! Un censimento di qualche anno fa ha confermato che la popolazione conta circa 25 milioni di abitanti mentre i canguri sono addirittura 34 milioni.

Selfie è una parola australiana

La parola “selfie”, divenuta famosa inizialmente fra i giovani, sembra proprio che abbia avuto origine durante una festa di compleanno di uno studente universitario australiano. La storia racconta del ragazzo che, dopo aver postato una foto su un forum studentesco (dove riportava la sua ferita sul labbro) abbia inserito la didascalia “Sorry about the focus, it was a selfie”. Devi sapere che il ragazzo, così come gran parte dei suoi connazionali, è noto usare suffissi ie e ey.

La paga più alta del mondo 

Due milioni di dollari al giorno è quanto guadagna Gina Rinehart. Vive a Perth ed è la persona più ricca in Australia. Deve la sua fortuna al padre che morì nel 1992 lasciando in eredità l’industria mineraria di ferro (Hancock Prospecting).

La scomparsa del ministro 

Harold Holt è stato il diciassettesimo primo ministro Australiano. Viene ricordato per la sua bizzarra scomparsa mentre nuotava a Cheviot Beach di fronte i suoi amici, il 17 dicembre 1967. Da quel giorno nessuno lo ha più visto tant’è che due giorni dopo ne hanno dichiarato la morte presunta.

Un paese che va a tutta birra!

Le miniere australiane producono circa il 15% del PIL del Paese. Eppure occupano il territorio australiano solo per lo 0,02%.Vi state chiedendo quale superficie è occupata dai pub? Praticamente sono OVUNQUE.

Soprannomi originali

I soprannomi stravaganti sono un’altra caratteristica degli Australiani. I Banana bender, letteralmente piegatori di banane, sono gli abitanti del Queensland. Questo Stato infatti produce ben il 90% delle banane dell’intero Paese. Un altro soprannome curioso riguarda gli abitanti del New South Wales conosciuti come Cockroaches (scarafaggi). Il nome proviene dalla loro squadra di rugby.

Dalla “bevuta più veloce del mondo” a primo ministro

Credi nel destino? Nel 1954, Bob Hawke, uno studente di Oxford conquistò il record mondiale della bevuta più veloce bevendo in soli undici secondi ben 1,7 litri di birra. Ventinove anni dopo è diventato il primo ministro australiano.

I ragni giganti e piante velenose

Piante velenose e ragni tra i  più pericolosi al mondo. L’Australia è nota per la presenza di una delle piante più velenose del mondo, la Dendro Cnide moro deis. È un arbusto molto pericoloso perché al semplice tatto è in grado di sprigionare una tossina provocando forte bruciore, vomito e in casi più rari la morte. Anche i ragni, come la vedova nera e il ragno violino, sono i più pericolosi al mondo. Tuttavia, puoi stare abbastanza tranquillo perchè è  dal 1981 che nessuno muore a causa del morso di un ragno.

Dallo stemma alla brace, è un attimo

Lo sapevate che gli Emù e i canguri sono animali che per ragioni fisiologiche non possono camminare all’indietro ma solo andare avanti? Nonostante per questo motivo sono stati inseriti nello stemma nazionale, gli australiani sono l’unico popolo che mangia gli animali presenti nel proprio stemma.

Contattaci! Rispondiamo a tutte tue domande

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*